I personaggi secondari

I personaggi secondari sono utili agli snodi narrativi A meno che non si intenda scrivere un romanzo corale, bisogna saper calibrare bene il peso dei personaggi secondari. Essi possono fornire gli spunti necessari agli snodi narrativi, ma non devono occupare la scena. L’immedesimazione del lettore in un personaggio principale è un meccanismo che i personaggi …

Le sottotrame nella scrittura creativa

Sottotrame In genere il racconto segue una trama lineare, con pochi scantonamenti. Il romanzo invece ha un respiro più ampio, presentando spesso digressioni, flashback, sottotrame. Queste ultime possono essere utilizzate per caratterizzare meglio i personaggi: la narrazione di fatti e eventi paralleli alla trama principale permette di connotare le pagine del romanzo.

La fantasia e la scrittura

Paletti La fantasia sfrenata è nemica della creatività. La fantasia passa da un fatto all’altro, non cerca la coerenza e le ragioni interne di un testo; la creatività invece impone delle regole, considera una struttura precisa, produce storie coerenti a partire da una materia definita, anche quando le inquadra in generi non realistici come la …

Il lettore

Scrivere per il lettore Difficilmente riusciremo a scrivere per un lettore preciso; certo, si può anche pensare a un lettore tipo, ma asservire la nostra creatività a un target ben preciso vanifica tutto. E non è detto nemmeno che si riesca a produrre un testo commerciale. In realtà è il lettore che sceglie il suo …

La trama: come inventarla

La trama Per costruire una trama possiamo far ricorso a schemi e scalette, programmando preliminarmente ogni evento e colpo di scena prima di iniziare a scrivere, calando poi i personaggi dentro la vicenda e caratterizzandoli in funzione di essa. Ma possiamo, all’opposto, partire dai personaggi, ragionare su di essi, chiederci che cosa faranno, iniziare a …

Scrittura creativa: le descrizioni

Non sono pause! Le descrizioni non sono pause della trama; descrivere un ambiente o dei personaggi è un’occasione per sviluppare in profondità una storia, per denotarla. Cosa descrivere? Ciò che si conosce! Inventando di sana pianta, lo scrittore si espone al rischio dello stereotipo; quindi è meglio prendere in considerazione un ambiente reale e descriverlo …

Il romanzo poliziesco

William Somerset Maugham «Dopo una dura giornata di lavoro, quando siete soli a casa e guardate gli scaffali della libreria in cerca di qualcosa da leggere, scegliete forse Guerra e pace, L’educazione sentimentale, Middlemarch o Dalla parte di Swann? Allora, avete tutta la mia ammirazione. Se invece, volendo tenervi al passo con la narrativa moderna, …

Scrittura creativa e liste

Liste Stilare liste, elenchi, classifiche è un modo efficace per conoscere i propri personaggi e gli ambienti in cui si muovono. Possono essere liste molto lunghe, con dati e aspetti che magari non verranno utilizzati direttamente nella scrittura. E anche ciò che non verrà usato sulla nostra pagina contribuirà a dare senso alla storia. Accumulando …

Scrittura creativa e didascalie

Narrazione, non didascalie. Narrazione, non didascalie I sentimenti, le passioni, i giudizi dei personaggi non devono essere dichiarati dallo scrittore, la connotazione deve venire fuori dalla narrazione, attraverso gli accadimenti. Le didascalie sono nemiche della scrittura creativa.

Il personaggio di un romanzo

Un personaggio non può essere solo il risultato di una descrizione, un personaggio deve muoversi verso un obiettivo, esprimere una tensione. Il lettore deve immedesimarsi in esso o contrastarlo.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial